Ristorante da Enzo, baluardo della tradizione modenese

Intervistare Giovanni Nora, patron del Ristorante da Enzo insieme alla madre Argia Tassi, è un tuffo nei sapori della cucina modenese, in un ambiente famigliare ed accogliente dove il cliente è al centro dell’attenzione, un luogo dove i profumi e i sapori delle materie prime viene esaltato e non modificato. Anche l’ubicazione in pieno centro storico di Modena, in via Coltellini, di fianco alla Sinagoga e a due passi dal Duomo e dalla Ghirlandina è comoda sia per chi vive o lavora in centro sia per i turisti che visitano la città.

Giovanni rispondendo alle domande di “Arte di vivere a Modena” ha espresso lo stesso entusiasmo che lo accompagna nel suo lavoro quotidiano.

Il ristorante da Enzo è uno dei nomi storici nella ristorazione cittadina, da quanto tempo è aperto?

“Il ristorante è stato inaugurato da Enzo Sgarbi a metà degli anni ’50, la mia famiglia è subentrata nel 1993. Dapprima con mio padre e mia madre, che sono nel mondo della ristora- zione da tutta la vita, poi sono subentrato io, anche se mia madre rimane la regina della cucina”.

Quali sono i punti di forza del vostro ristorante?

“Sicuramente l’offerta culinaria. Portiamo avanti e difendiamo la tradizione gastronomica di Modena, le specialità che spesso sono quasi dimenticate. Chi si siede ai nostri tavoli, modenese doc o turista, lo fa per riassaporare i gusti di una volta, quelli che mangiava da bambino e oggi, a causa dei tempi sempre più pressanti, non riesce più a preparare a casa. Il personale della cucina inizia la mattina con la preparazione della pasta e accade spesso che i clienti entrano e vedono le nostre “sfo- gline” che stanno preparando i tortellini e la pasta fresca che poi consumeranno a tavola”.

Il vostro menù è un inno alla tradizione

“E vogliamo che sia così. Penso che la cucina modenese dovrebbe essere tutelata attraverso un marchio specifico, una sorta di IGP che distingue chi presenta i piatti e i sapori di una volta dai ristoranti che, per loro giusta scelta, rielaborano o offrono una ristorazione più moderna”.

Quali sono i vostri fornitori di fiducia?

“Essendo, la nostra, una produzione tipicamente locale, anche i nostri fornitori sono tutti della zona. Prestiamo particolare attenzione alla scelta delle materie prime e il nostro territorio è ricco di produttori che ci garantiscono qualità e professio- nalità”. 

[Articolo originariamente pubblicato nel nr.4/2015 del Magazine in edicola]

Pubblicato il 2015-08-05