Consorzio Tassisti Modenesi, sicurezza e garanzie per chi viaggia


Innovazione da più di 30 anni Tecnologia AppTaxi Qualità CO.TA.MO 


Da oggi, prenotare il taxi desiderato in tutta Modena e provincia è ancora più facile e conveniente. CO.TA.MO., il Consorzio Tassisti Modenesi, ha infatti lanciato l’innovativa applicazione “App Taxi”, facilmente scaricabile da ogni smartphone, che permette di selezionare il taxi più confacente alle proprie esigenze (per 5 o a 6 persone, per persone a mobilità ridotta, per bagagli ingombranti o numerosi, etc.) senza effettuare alcuna chiamata telefonica. E, in più, c’è la possibilità di “dare il voto” al tassista, esprimendo il proprio indice di gradimento.

Per capire meglio come funziona questa applicazione, nonché dove e quando può essere utilizzata, “Arte di Vivere a Modena” ha incontrato Antonio Altiero e Valerio Leonelli, rispettivamente presidente e responsabile tecnico di CO.TA.MO. 

Antonio e Valerio, potete spiegare innanzitutto che cos’è “App- Taxi” e come funziona?

E’ una semplice applicazione per telefonini, che funziona per smartphone. Si scarica gratuitamente dall’App store e poi si utilizza in modo facile e intuitivo. La tecnologia satellitare GPRS comunica infatti la propria posizione, poi l’utente deve specificare l’orario, il tipo di corsa, il numero di posti richiesti e l’eventuale presenza di animali. Inoltre, può scegliere la modalità di pagamento: se direttamente al tassista tramite contanti o bancomat, o se dal telefonino, tramite carta di credito registrata. L’utente che ha richiesto il taxi ha anche la possibilità, dopo pochi minuti dalla chiamata, di controllare la posizione del taxi in arrivo. Con questa applicazione, peraltro, si può viaggiare in oltre una tren- tina di città italiane, dal momento che oltre ai tassisti modenesi di CO.TA.MO., hanno aderito nostri colleghi di Milano, Torino, di tutte le città del Veneto, di Bologna, Roma, Firenze, Palermo, Cagliari, Arezzo e altre ancora. Per ulteriori informazioni, si può visitare il sito internet www.apptaxi.it.

Per chi non ama particolarmente la tecnologia, avete mantenuto anche le modalità tradizionali per la prenotazione di una corsa?

Naturalmente. Il nostro consorzio si è sempre contraddistinto, negli anni, per essere particolarmente al passo coi tempi dal punto di vista tecnologico, e ciò ci ha permesso di riuscire a mantenere buone performance anche in tempi di crisi. Accanto alle tecnologie più avanzate, tuttavia, manteniamo sempre le modalità più tradizionali per prenotare un taxi, come la chiamata alla centrale 059 374242 o l’invio di un sms al 335 18 38 555, specificando città, via e numero civico. Subito, viene inviato al cliente un sms di risposta con la sigla del taxi e i minuti di attesa; solo per dare un’idea, basti pensare che inviamo oltre 15.000 sms di conferma corse ai clienti. 

Potete ripercorrere brevemente le tappe principali dello sviluppo del vostro consorzio?

CO.TA.MO., cui oggi aderiscono 72 soci modenesi e 11 di Carpi, è nato nel 1981 e, nel 1983, attivammo il servizio radio taxi, che ci ha permesso di garantire già allora una copertura 24 ore su 24. Sempre in anticipo sui tempi, fin dal 1999 abbiamo co- minciato a garantire la possibilità di pagare anche tramite Pos e abbiamo attivato la possibilità di prenotare un taxi tramite sms. Successivamente, specialmente per gli hotel e gli alberghi, ab- biamo attivato un servizio di prenotazioni tramite modem, che funziona semplicemente premendo un pulsante, poi abbiamo creato sul nostro sito internet www.cotamo.it la piattaforma “Weby”, che permette di prenotare un taxi compilando una immediata e veloce regi- strazione. Infine, dallo scorso anno, è ar- rivata la già citata applicazione “AppTaxi”, che copre diverse città d’Italia. Abbiamo sempre creduto molto nell’innovazione e continuiamo a farlo. 

[Originariamente pubblicato pubblicato nel nr.08 del nostro magazine]

Pubblicato il 2016-09-30